Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     


CUBA
NuestrA America
ESTERI
SPORT
CULTURA




COMUNICATE
CON I
CINQUE EROI


RIFLESSIONI   FIDEL
- Il dovere d’evitare
una guerra in Corea


Cuba contro
il Blocco

Intriduzione
Capitolo-1 / Capitolo-2
Capitolo-3 / Capitolo-4
Capitolo-3-2 /Capitolo-3-3
Capitolo-3-4



         Capitolo
1 | 2 | 3 |
4 | 5 | 6
7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
13 | 14 |
15 | 16 | 17
1819 | 20 | 21 | 22

23 | 24 | 25

- PAROLE DI FIDEL 
 

SPECIALI IE GI
-
Conversazioni con
Fidel Castro: I pericoli
di una Guerra Nucleare


• 
Fino alla
   Vittoria Sempre

Sito Web di Ernesto CHE Guevara
di una Guerra Nucleare

A giro di Posta
avuelta@granmai.cip.cu

 

 

E S T E R I

 L'Avana. 14 Agosto 2014

   

Il primo aereo venezuelano con aiuti  umanitari per Gaza

Frade Brito

Il ministro degli Esteri palestinese, Riad Malki, ha ringraziato per la profonda solidarietà del popolo venezuelano, che si è mobilitato in poche ore ed ha inviato il primo aereo con aiuti umanitari alla Striscia di Gaza.

Malki, che si trova a Caracas, ha espresso la sua profonda ammirazione per la risposta dei venezuelani, tanto lontani geograficamente dalla Palestina, ma così vicini alla sua gente, ha segnalato.

“Voi che vivete qui sentite il dolore dei palestinesi che respingono l’aggressione di Israele e appoggiate la causa di Gaza, la sua lotta per la libertà.  Quello che abbiamo visto in Venezuela supera tutte le nostre aspettative”, ha detto.

“Queste mostre d’appoggio riflettono i principi del processo rivoluzionario iniziato dal già scomparso presidente Hugo Chávez. Oggi sembra che un terremoto ha distrutto Gaza: non c’è elettricità, non c’è acqua potabile, non ci sono scuole nè moschee...  10.000 case sono state distrutte totalmente a 32.000 parzialmente”, ha spiegato il ministro.

La gente si guarda intorno e non sa che fare nè da dove cominciare.

Seppelliscono i morti e cercano di curare i feriti, ma le bombe hanno distrutto 17 ospedali e le medicine sono quasi finite”, ha aggiunto.

“Attualmente esiste una commissione per  investigare i crimini di lesa umanità  commessi da Israele e portare davanti ad una Corte Penale Internazionale i responsabili” ha informato Riad Malki accompagnato dal suo omologo venezuelano, Elías Jaua, nell’Aeroporto Internazionale Simón Bolívar, de Maiquetía.

I paesi dell’America Latina hanno espresso la loro condanna per gli attacchi sionisti, ha segnalato il  ministro venezuelano,  spiegando che un aereo con 12 tonnellate di aiuti umanitari con la bandiera dell’Alleanza Bolivariana per le Americhe  atterrerà il più vicino possibile a Gaza,  poi il carico si muoverà via terra.

Un altro aereo con 15 tonnellate di cibo non deperibile e medicinali partirà dal Venezuela  dove si stanno preparando  vestiti per bambini orfani o feriti nei bombardamenti, ha informato Jaua.

Tel Aviv ha sferrato un’aggressione contro la Striscia di Gaza, che ha provocato la morte di 1940 palestinesi, tra i quali 460 minorenni. (Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir