Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     

N U E S T R A   A M E R I C A

 L'Avana. 17 Novembre 2014

 

Scoperti i resti del missionario ugandese scomparso in Messico, a Guerrero

Orlando Oramas Leon

I resti di un missionario cattolico ugandese, sparito in Messico, sono stati trovati assieme a quelli di altre 12 persone in una fossa nello stato di Guerrero, hanno annunciato fonti religiose.

I resti di padre  John Ssenyondo, di 55 anni, nato in Uganda, sono stati identificati grazie alla storia odontoiatrica fornita dal suo dentista, ha indicato Víctor Aguilar, vicario generale della diocesi di Chilpancingo-Chilapa, in Guerrero.

Ssenyondo era stato sequestrato il 30 aprile dopo la celebrazione di una messa a Santa Cruz, mentre  viaggiava con la sua auto vicino a questa piccola comunità nel municipio di Nejapa, del quale era parroco da tre anni.

Al termine dell’omelia, "un gruppo di persone su una camionetta lo hanno fatto scendere dall’auto e lo hanno ucciso, ha detto Aguilar.

Il padre era già stato assaltato nella sua casa, gli avevano rubato la macchina e le cose personali.

“Non si conosce il motivo, ma si sa che la violenza nello Stato è generalizzata”, ha aggiunto Aguilar.

La fossa è stata scoperta nel villaggio di Ocotlán il 2  novembre, ma non è una di quelle localizzate durante i lavori di ricerca dei 43 studenti detenuti dalla polizia nella città di Iguala, consegnati dai gendarmi al crimine organizzato e che non sono stati ritrovati dal 26 settembre. ( Traduzione Gm – Granma Int.)  

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir