Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     

S P O R T

  L'Avana. 28 Maggio 2014 

    

Curiosità della
Coppa del Mondo di Calcio

Juan Morales Agüero

La Coppa del Mondo di Calcio è, dopo  le Olimpiadi, l’avvenimento sportivo più importante del pianeta. Gli aneddoti e le curiosità abbondano durante il suo svolgimento.  Qui ne propongo alcune, da quando il pallone ha cominciato a rotolare  84 estati fa.

1930 (Uruguay):  gli Stati Uniti partecipano con un gruppo di scozzesi naturalizzati.

La minor affluenza: nemmeno 300 al gioco Romania-Perù…

Il re rumeno Carol I è il direttore tecnico del suo paese… nella finale ha segnato un gol l’uruguaiano Héctor Castro,  a cui manca il braccio sinistro…

Le cuciture del pallone hanno forzato ad usare dei baschi per tirare di testa.

1934 (Italia): Gli argentini Monti, Orsi, Guaita y Demasíalos  sono i primi stranieri di una squadra di un altro paese, l’Italia… Un attaccante svizzero ha giocato con gli occhiali ed ha segnato due volte. L’Italia ha vinto 7 a1 gli Stati Uniti. Tutti i goal sono stati segnati da italiani, perchè quello degli sconfitti  lo ha segnato  Donelli, immigrante radicato a New York.

1938 (Francia): Dando il calcio d’inizio il presidente francese Albert Labrun ha mancato il pallone e ha pestato il prato.

Nella partita Svizzera- Germania, i 21000 presenti hanno cantato in coro la Marsigliese per rispondere al saluto nazista dei giocatori tedeschi. Il Brasiliano Leonidas ha segnato un gol scalzo, giocando contro la Polonia.

1950 (Brasile): Gli indù non hanno paretcapto perchè la  FIFA non li ha autorizzati a giocare scalzi come fanno nel loro paese.

Sulle magliette sono apparsi per la prima volta i numeri dei giocatori. Dopo la sua sconfitta contro l’Uruguay, il Brasile ha deciso di cambiare le maglie usate dal 1919 con l’attuale verde-gialla.

1954 (Svizzera) : Duello tra Yugoslavia e Francia, la prima partita trasmessa dal vivo in tutta Europa dalla Televisione. La grande figura è stata l’ungherese Ferenc Puskas, capitano della squadra nazionale e colonnello dell’esercito.

È stata giocata la partita con il maggior numero di reti della storia dei mondiali: l’Australia ha vinto contro la Svizzera 7 a 5.

1958 (Svezia) : la prima finale tra paesi di diversi continenti, Svezia-Brasile… Appaiono i guanti per i portieri e il primo ad usarli è il sovietico Lev Yashin… Il francese Just Fontaine ha segnato 13 reti, un record per una coppa.

1962 (Cile): la squadra spagnola è stata chiamata scherzando “la ONU” perchè ha giocatori di diverse nazioni: Santamaría (uruguaiano), Di Stefano (argentino), Martínez (paraguaiano)  e l’ungherese Puskas… Il Brasile ha vinto il titolo con 9 degli 11 regolari di Svezia ’58.

1966 (Inghilterra): Battuta dalla Corea, l’Italia ha sostenuto che gli asiatici hanno cambiato i loro giocatori durante il riposo, approfittando della somiglianza tra i suoi giocatori... (Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir