Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     

N U E S T R A   A M E R I C A

 L'Avana. 3 Ottobre 2014

 

L’omofobia ha ucciso 218 persone
in Brasile nel 2014

L’omofobia ha provocato almeno 218 omicidi tra gennaio e settembre di quest’anno, dicono le investigazioni della ONG Gruppo gay di Bahia, che ha lamentato le dichiarazioni discriminatorie di un candidato  presidenziale.

Le cifre sono state presentate nella pagina homofobiamata.wordpress.com

in cui si dettaglia inoltre che le morti per lo stesso motivo sono state almeno 312 nel 2013 e 338 nel 2012.

Il Gruppo Gay di Bahía è la  ONG gay più datata dell’America Latina, in funzione e con 35 anni di esistenza. In accordo con le sue investigazioni il Brasile ha registrato nel 2012 il 44% di tutti casi di omofobia avvenuti nel mondo.

Il candidato presidenziale Levy Fidelix è stato consultato sul matrimonio gay, durante un dibattito alla televisione, ed ha assicurato che “due uguali non fanno un figlio” e altro similare,  scatenando proteste tra un gran numero di telespettatori e di navigatori delle reti sociali, con  un forte rimprovero dei suoi sostenitori il giorno seguente.

“Il Brasile ha 200 milioni di abitanti e  in poco tempo si ridurrà a 100 milioni. Che coloro che hanno questi problemi siano seguiti sul piano psicologico e affettivo, ma ben lontano da noi e ben lontani, perchè qui questo non va bene”, ha aggiunto Fidelix.

Sia la presidentessa e aspirante alla rielezione, Dilma Rousseff (Partito dei Lavoratori, di sinistra), che è leader nei sondaggi, come la sua più vicina rivale, Marina Silva (Partido Socialista), e il socialdemocratico Aécio Neves, terzo nelle preferenze, hanno deplorato le dichiarazioni  di Fidelix, che nelle inchieste non raggiunge l’1% d’appoggio.

"L’opinione di Fidelix riflette l’ideologia machista e omofobica di una gran parte di brasiliani che ripeteno ancora che preferiscono avere un figlio ladro piuttosto che gay”, ha detto  Luiz Mott, decano del movimento omosessuale brasiliano, parlando alla AFP.

L’Ordine degli Avvocati del Brasile ha presentato una richiesta per sanzionare e anche annullare la candidatura di Fidelix, così come ha richiesto la candidata presidenziale d’estrema sinistra  Luciana Genro (PSOL),  con il candidato del Partito Verde, Eduardo Jorge. Le elezioni politiche si svolgeranno domenica 5 in tutto il Brasile. (Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir