Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     

N U E S T R A   A M E R I C A

 L'Avana. 14 Gennaio 2015

 

Nicolás Maduro prosegue il suo giro per rinforzare  l’OPEP

L’agenda del presidente venezuelano comprende scambi economici, finanziari e sulla stabilità degli attuali prezzi del greggio, che ha perso la metà del suo valore negli ultimi mesi.

 Juventud Rebelde

Algeri - Il presidente  venezuelano, Nicolás Maduro, ha raggiunto Algeri, capitale dell’ Algeria, come parte del suo giro dei paesi che formano l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio - OPEP - per stimolare azioni congiunte che permettano di rinforzare questo gruppo e ristabilire l’equilibrio del mercato petrolifero.

L’agenda di Maduro, che prima di Algeri è stato a Doha, in Quasar, comprende scambi economici, finanziari e sulla stabilità degli attuali prezzi del greggio, depressi dalle estrazioni degli Stati Uniti di gas  di esquisto, hanno informato le fonti venezuelane riportate da Prensa Latina.

In Qatar, Maduro è stato ricevuto dall’emiro, Tamim bin Hamad Al Thani, e i due capi di Stato hanno deciso di fomentare azioni che permettano d dare forza alla OPEP di fronte alla caduta dei prezzi del greggio che il mondo sta affrontando.

Al termine dell’ incontro con l’emiro, Maduro ha dichiarato che sono necessarie azioni congiunte per rinforzare il settore petrolifero di fronte alla caduta del greggio, che ha perso più della metà del suo valore negli ultimi mesi. 

“Stiamo costruendo una nuova tappa nel mercato del petrolio”, ha detto, riportato da Telesur.

“Il Quasar, ha detto Maduro, ci ha dato un voto di fiducia per venire a cercare il consenso tra i Paesi Produttori di Petrolio”, e inoltre ha assicurato che sono stati stabiliti alcuni incontri bilaterali per le aree dell’alimentazione, il turismo, l’economia e il petrolio.

“Tra le nostre due nazioni esistono molte coincidenze nei meccanismi per rendere stabili i prezzi dei barili di greggio e inoltre condanniamo ugualmente l’utilizzo del petrolio come arma geopolitica”, ha sottolineato.  

Il Presidente bolivariano ha parlato anche dell’accordo di un’alleanza finanziaria con importanti banche del Qatar che: “Ci stanno dando ossigeno sufficiente per coprire la caduta delle entrate del petrolio”, ha detto, senza precisare l’ammontare  e le istituzioni finanziarie coinvolte nel negoziato (Traduzione GM- Granma Int.)  

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir