Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     


CUBA
NuestrA America
ESTERI
SPORT
CULTURA




COMUNICATE
CON I
CINQUE EROI


RIFLESSIONI   FIDEL
- Il dovere d’evitare
una guerra in Corea


Cuba contro
il Blocco

Intriduzione
Capitolo-1 / Capitolo-2
Capitolo-3 / Capitolo-4
Capitolo-3-2 /Capitolo-3-3
Capitolo-3-4



         Capitolo
1 | 2 | 3 |
4 | 5 | 6
7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
13 | 14 |
15 | 16 | 17
1819 | 20 | 21 | 22

23 | 24 | 25

- PAROLE DI FIDEL 
 

SPECIALI IE GI
-
Conversazioni con
Fidel Castro: I pericoli
di una Guerra Nucleare


• 
Fino alla
   Vittoria Sempre

Sito Web di Ernesto CHE Guevara
di una Guerra Nucleare

A giro di Posta
avuelta@granmai.cip.cu

 

 

E S T E R I

 L'Avana. 9 Ottobre 2014

   

La terra si scalda più rapidamente di quello che pensavamo

Manuel Ángel Méndez

Se credevamo che il riscaldamento globale del pianeta era preoccupante, ci sbagliavamo: la situazione è peggiore.

Utilizzando dati precisi di misurazioni in situ via satellite e i nuovi modelli di calcolo, gli scienziati del Lawrence Livermore National Laboratory della California, hanno concluso che abbiamo sottostimato  il livello del riscaldamento degli oceani, tra il 24% e il 58%.

In altre parole : la situazione è più grave di quel che si pensava.

Dal 1970 al 2004 i limitati sistemi di misura della temperatura degli oceani ha fatto sì che si disegnasse una situazione sbagliata del riscaldamento globale, dicono gli scienziati del Lawrence Livermore National Laboratory.

Gli investigatori  hanno raccolto dati in 3600 punti di controllo delle temperature degli oceani in tutto il mondo - sono come dei pali fluttuanti chiamati Argo - che misurano e registrano l’evoluzione della temperatura degli oceani tra la superficie e primi 2000 metri di profondità.

La conclusione di questo controllo con nuovi dati del satellite e dei modelli climatici  segnala che l’aumento della temperatura negli oceani dell’emisfero nord è stata calcolata più o meno correttamente, ma non così quella dell’emisfero sud.

Gli oceani stanno assorbendo il 58% del calore proveniente dalle emissioni dei gas con effetto serra  e i risultati delle investigazioni sono stati pubblicati nella rivista scientifica Nature Climate Change.

Prima del 2004 le investigazioni erano  molto limitate,  per la povera copertura dei controlli.  Ora, con l’utilizzo  dei dati del satellite, controlli in situ del sistema Argo e i modelli climatici  suggeriscono che il riscaldamento delle acque degli oceani è stato  sotto valutato.

“La conclusione coincide con studi precedenti, ma è la prima volta che si calcola quanto è stato  poco considerato  questo riscaldamento”, ha spiegato Paul Durack, autore principale del rapporto.

Come indica il New Scientist, i risultati dimostrano che la Terra effettivamente  si sta riscaldando più rapidamente di quello che si credeva.

Sino ad ora si sospettava solamente che la temperatura degli oceani del sud era più elevata, ma ora esiste una prova scientifica che la situazione è più seria di quello che si pensava. (Gizmodo/ Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir