Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     


CUBA
NuestrA America
ESTERI
SPORT
CULTURA




COMUNICATE
CON I
CINQUE EROI


RIFLESSIONI   FIDEL
- Il dovere d’evitare
una guerra in Corea


Cuba contro
il Blocco

Intriduzione
Capitolo-1 / Capitolo-2
Capitolo-3 / Capitolo-4
Capitolo-3-2 /Capitolo-3-3
Capitolo-3-4



         Capitolo
1 | 2 | 3 |
4 | 5 | 6
7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
13 | 14 |
15 | 16 | 17
1819 | 20 | 21 | 22

23 | 24 | 25

- PAROLE DI FIDEL 
 

SPECIALI IE GI
-
Conversazioni con
Fidel Castro: I pericoli
di una Guerra Nucleare


• 
Fino alla
   Vittoria Sempre

Sito Web di Ernesto CHE Guevara
di una Guerra Nucleare

A giro di Posta
avuelta@granmai.cip.cu

 

 

E S T E R I

 L'Avana. 8 Ottobre 2014

   

Cuba ha segnalato nella  ONU i gravi pericoli che minacciano l’umanità

“L’umanità si trova letteralmente tra la vita e la morte, affrontando gravi minacce”, ha segnalato nel suo intervento nell’Assemblea Generale, l’ambasciatore cubano presso la ONU, Rodolfo Reyes.

Cuba ha segnalato ieri nell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite i gravi pericoli che mettono in pericolo l’esistenza della specie umana, ed ha domandato un impegno per affrontarli.

“L’umanità si trova letteralmente tra la vita e la morte, affrontando gravi minacce”, ha segnalato l’ambasciatore cubano presso la ONU,  Rodolfo Reyes, intervenendo nell’ Assemblea Generale dedicata al dibattito sul rapporto del segretario generale Ban Ki moon, sul lavoro dell’organizzazione, ha informato PL.

Il diplomatico dei Caraibi ha richiamato l’attenzione sul fatto che a circa 70 anni dalla creazione delle Nazioni Unite, il pianeta e i suoi 7.200 milioni di abitanti sono alla mercè delle armi nucleari, del cambio climatico, delle gravi epidemie in rapida espansione, delle aggressioni contro la sovranità e la libera determinazione dei popoli.

“Nessuno può giustificare che 25 anni dopo la proclamazione della fine della “guerra fredda”, si continua a minacciare  con più di 16.000 armi nucleari, una quarta parte pronta per l’uso immediato”, ha detto.

Reyes ha ratificato l’atteggiamento dell’Isola, che la sola maniera per liberare l’umanità da questo pericolo è la totale proibizione, l’eliminazione delle  armi mortali, il cui devastante impatto colpì gli abitanti di Hiroshima e Nagasaki, le città del Giappone contro le quali gli Stati Uniti lanciarono le bombe atomiche.

Molti Stati membri hanno proposto di stabilire una convenzione generale sulle armi nucleari, destinata a proibire il possesso, lo sviluppo, la produzione, le prove, la conservazione e il trasferimento delle stesse, il loro uso e la minaccia di utilizzarle.

“Invitiamo il Segretario Generale a contribuire con la sua influenza all’inizio dei negoziati per quest’accordo”, ha sottolineato il rappresentante di Cuba, che ha anche parlato dello scenario avverso creato dal cambio climatico, tradotto nella diminuzione dei ghiacciai e l’aumento della temperatura, la crescita del livello del mare e l’acidificazione degli oceani.

Le cause essenziali della crisi ambientale globale sono l’irrazionalità e l’insostenibilità degli indici di produzione e consumo imposti dal capitalismo. (Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir