Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     


CUBA
NuestrA America
ESTERI
SPORT
CULTURA




COMUNICATE
CON I
CINQUE EROI


RIFLESSIONI   FIDEL
- Il dovere d’evitare
una guerra in Corea


Cuba contro
il Blocco

Intriduzione
Capitolo-1 / Capitolo-2
Capitolo-3 / Capitolo-4
Capitolo-3-2 /Capitolo-3-3
Capitolo-3-4



         Capitolo
1 | 2 | 3 |
4 | 5 | 6
7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
13 | 14 |
15 | 16 | 17
1819 | 20 | 21 | 22

23 | 24 | 25

- PAROLE DI FIDEL 
 

SPECIALI IE GI
-
Conversazioni con
Fidel Castro: I pericoli
di una Guerra Nucleare


• 
Fino alla
   Vittoria Sempre

Sito Web di Ernesto CHE Guevara
di una Guerra Nucleare

A giro di Posta
avuelta@granmai.cip.cu

 

 

E S T E R I

 L'Avana. 6 Ottobre 2014

   

Dopo 38 anni il crimine è
sempre impunito
• Il Monumento alle vittime di Barbados

Il 6 ottobre si compie il 38º anniversario della esplosione dell’aereo 455 della Cubana de Aviación, che si dirigeva dall’Isola di Barbados a quella di Giamaica - con destinazione nella capitale cubana,  L’Avana.

L’aereo fu distrutto in un attentato che avvenne  il 6 ottobre del 1976.

Le 73 persone a bordo dell’aereo, un Douglas DC-8 di fabbricazione statunitense persero tutte la vita nel peggiore attacco dell’epoca di quel genere, nell’emisfero occidentale.

Le investigazioni successive videro implicati vari individui vincolati alla CIA, oltre che alcuni membri della polizia segreta venezuelana d’allora, la detta “Direzione dei Servizi d’Intelligenza e Prevenzione – DISIP.

Uno di loro Luis Posada Carriles,  vive a Miami protetto dal governo degli Stati Uniti.

Vari documenti della CIA, liberati dal segreto  nel 2005, indicano che questa agenzia  statunitense “aveva intelligenza concreta anticipata già dal giugno del 1976, sui piani dei gruppi di terroristi cubani esiliati d’attacare con una bomba un aereo di linea della Cubana.

Nella località barbadense di Saint James, è stato eretto un monumento per onorare la memoria delle persone che morirono nell’attentato.

Il monumento è stato visitato in due occasioni dal Leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro. Il Comandante in Capo  partecipò a un Vertice del CARICOM in cui si reclamò  che Posada Carriles fosse portato davanti alla giustizia per dare una fine a quel terribile incidente che ha provocato tanto dolore ai popoli della regione. (Traduzione GM- Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir