Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     


CUBA
NuestrA America
ESTERI
SPORT
CULTURA




COMUNICATE
CON I
CINQUE EROI


RIFLESSIONI   FIDEL
- Il dovere d’evitare
una guerra in Corea


Cuba contro
il Blocco

Intriduzione
Capitolo-1 / Capitolo-2
Capitolo-3 / Capitolo-4
Capitolo-3-2 /Capitolo-3-3
Capitolo-3-4



         Capitolo
1 | 2 | 3 |
4 | 5 | 6
7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
13 | 14 |
15 | 16 | 17
1819 | 20 | 21 | 22

23 | 24 | 25

- PAROLE DI FIDEL 
 

SPECIALI IE GI
-
Conversazioni con
Fidel Castro: I pericoli
di una Guerra Nucleare


• 
Fino alla
   Vittoria Sempre

Sito Web di Ernesto CHE Guevara
di una Guerra Nucleare

A giro di Posta
avuelta@granmai.cip.cu

 

 

E S T E R I

 L'Avana. 3 Novembre 2014

   

Funzionaria degli USA EE.UU. loda il contributo di Cuba contro l’Ebola

L’ ambasciatrice degli Stati Uniti preso le Nazioni Unite, Samantha Power, ha lodato venerdì 31 ottobre il contributo dato da  Cuba alla lotta contro l’Ebola in Africa Occidentale ed ha assicurato che il suo paese è molto grato.

“Anche se non li ho incontrati personalmente, elogio Cuba che ha inviato 265 medici”,  ha segnalato la Power in un incontro organizzato a New York dall’agenzia di notizie britannica Reuters.

“Stiamo lavorando gli uni a lato degli altri. Non è uno sforzo tra Stati Uniti e Cuba, in parte perchè la ONU si sta occupando del comando e del controllo, ma siamo molto grati ”, ha aggiunto.

L’ambasciatrice ha segnalato la rapidità con cui L’Avana ha risposto all’epidemia di Ebola ed ha ricordato che il governo cubano invierà altri 200 medici in Africa.

“Questa è una grande carenza e una grande necessità”, ha segnalato la Power a proposito dell’arrivo di questo personale in Liberia, Guinea e Sierra Leone, i tre paesi più colpiti dalla malattia.

Oltre che assistere i pazienti, i sanitari giunti dall’estero contribuiscono a formare il personale locale a dare una risposta all’epidemia.

La Power, che è appena tornata da una visita in Africa Occidentale, ha detto di sentirsi orgogliosa nel vedere “statunitensi, europei o cubani o qualsiasi altro con tutta la protezione addosso in un calore terribile, lavorare in turni di due ore, perchè è tutto il tempo che si può tollerare con quegli scafandri”.

Da circa 50 anni gli USA e Cuba non hanno relazioni diplomatiche e Washington ha imposto all’Isola un blocco economico, commerciale e finanzario che è costato più di un bilione di dollari all’Isola dei Caraibi.

Martedì 28 ottobre l’Assemblea Generale della ONU ha chiesto  l’eliminazione di questo blocco  in un momento in cui sta crescendo negli Stati Uniti il dibattito sulla possibilità di un avvicinamento a L’Avana. (EFE / Traduzione GM – Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir