Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     


CUBA
NuestrA America
ESTERI
SPORT
CULTURA




COMUNICATE
CON I
CINQUE EROI


RIFLESSIONI   FIDEL
- Il dovere d’evitare
una guerra in Corea


Cuba contro
il Blocco

Intriduzione
Capitolo-1 / Capitolo-2
Capitolo-3 / Capitolo-4
Capitolo-3-2 /Capitolo-3-3
Capitolo-3-4



         Capitolo
1 | 2 | 3 |
4 | 5 | 6
7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
13 | 14 |
15 | 16 | 17
1819 | 20 | 21 | 22

23 | 24 | 25

- PAROLE DI FIDEL 
 

SPECIALI IE GI
-
Conversazioni con
Fidel Castro: I pericoli
di una Guerra Nucleare


• 
Fino alla
   Vittoria Sempre

Sito Web di Ernesto CHE Guevara
di una Guerra Nucleare

A giro di Posta
avuelta@granmai.cip.cu

 

 

E S T E R I

 L'Avana. 31 Dicembre 2014

   

Norme vincolanti per sradicare la violenza di genere

Dipingiamo i quartieri d’arancione.

La relatrice speciale della ONU per la Violenza contro la Donna, Rashida Manjoo, ha domandato lo stabilimento di standard legali vincolanti che garantiscano nel pianeta un combattimento efficace alla violenza di genere, che colpisce  una donna su tre.

"L’impatto del fenomeno raggiunge proporzioni epidemiche ed è deplorevole che nonostante tutto questo, il problema continua a non ricevere la stessa attenzione di altri crimini”, ha avvertito un comunicato di Rashida Manjoo.

La giurista sudafricana, che ha assunto questo incarico nel  2009, ha sostenuto che è ora di andare al di là delle campagne per chiamare l’attenzione, l’ora di far risaltare le statistiche, ha informato Prensa Latina.

“È giunto il momento di avanzare con azioni come un Accordo Internazionale Vincolate”, ha aggiunto, “per combattere in tutti gli stati una violazione dei diritti umanai così disseminata”, ha precisato ancora.

Per l’avvocatessa Manjoo, l’assenza di questi strumenti costituisce uno dei più gravi ostacoli nell’aspirazione di promuovere nel mondo i diritti del donne e l’equità di genere.

“Dare forza a una messa a fuoco integrale del tema della violenza contro le donne, che includa gli individui, le istituzioni e i fattori strutturali che riguardano il problema è una delle misure necessarie”, ha sottolineato.

Le dichiarazioni della relatrice speciale sono avvenute a una settimana dalla chiusura della campagna globale “Dipingi il tuo quartiere d’arancione”, indirizzata a richiamare l’attenzione sulla gravità del fenomeno.

L’iniziativa consisteva nel far risaltare questo vivace colore, simbolo della speranza, in tutti gli angoli del pianeta, con luci, nastri e marce.

Lo scorso 25 novembre, Giorno Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, era partita una campagna prevista sino al 10 dicembre, giorno dei Diritti Umani.

In Italia il problema della violenza contro le donne necessita strumenti validi e rigorosi per frenare queste violazioni che portano anche alla morte delle vittime: il femminicidio in Italia ha raggiunto livelli intollerabili. (Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir