Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     


CUBA
NuestrA America
ESTERI
SPORT
CULTURA




COMUNICATE
CON I
CINQUE EROI


RIFLESSIONI   FIDEL
- Il dovere d’evitare
una guerra in Corea


Cuba contro
il Blocco

Intriduzione
Capitolo-1 / Capitolo-2
Capitolo-3 / Capitolo-4
Capitolo-3-2 /Capitolo-3-3
Capitolo-3-4



         Capitolo
1 | 2 | 3 |
4 | 5 | 6
7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
13 | 14 |
15 | 16 | 17
1819 | 20 | 21 | 22

23 | 24 | 25

- PAROLE DI FIDEL 
 

SPECIALI IE GI
-
Conversazioni con
Fidel Castro: I pericoli
di una Guerra Nucleare


• 
Fino alla
   Vittoria Sempre

Sito Web di Ernesto CHE Guevara
di una Guerra Nucleare

A giro di Posta
avuelta@granmai.cip.cu

 

 

E S T E R I

 L'Avana. 27 Ottobre 2014

   

Grande successo dello sciopero generale indetto dalla USB

Tra gli striscioni quello per la liberazione degli Eroi antiterroristi cubani ancora reclusi negli USA.

Militante adesione e partecipazione del Comitato Internazionale per la Liberazione dei 5 cubani, del Capitolo italiano della Rete in Difesa dell’Umanità, della rivista e associazione Nuestra America.
Venerdì 24 ottobre, l’Unione Sindacale di Base ha proclamato uno
sciopero generale nazionale di 24 ore in tutto il lavoro pubblico e privato, son iniziative e cortei in tutte le Regioni. 
Scioperi: stop dei sindacati di base, manifestazioni in tutta Italia.

A Roma si è tenuta la manifestazione regionale del Lazio, con delegazioni provenienti anche da Marche ed Abruzzo. Il corteo con più di diecimila lavoratori , con concentramento alle 9.30 in piazza dell’Esquilino, è arrivato a piazza SS. Apostoli.
In testa insieme ad un grosso striscione con le foto del premier Renzi, del ministro Madia e di Marchionne e la scritta: "Licenziamoli per giusta causa", anche a seguire gli striscioni del Comitato Internazionale per la libertà dei 5 cubani , del Capitolo italiano della Rete in Difesa dell’Umanità , della rivista e associazione Nuestra America , che muovendosi all’interno delle lotte contro la escalation guerrafondaia imperialista USA e UE e schierandosi al fianco dei lavoratori USB ,contro il massacro sociale imposto dall’Unione Europea diretta dalle infami politiche antipopolari della troika , hanno allo stesso tempo voluto esprimere la solidarietà internazionalista di classe al fianco dei popoli e dei governi dei paesi dell’ALBA che difendono i loro percorsi di autodeterminazione verso le transizioni rivoluzionarie socialiste in alternativa radicale di sistema alla barbarie capitalista.
Ecco perché con striscioni del Comitato Internazionale per la libertà dei 5 cubani , del Capitolo italiano della Rete in Difesa dell’Umanità e tante bandiere cubane ,  tanti compagni lavoratori hanno voluto esprimere in maniera militante anche in questo sciopero generale indetto dall’USB, la solidarietà ai compagni cubani da oltre 16 anni prigionieri nelle carceri statunitensi ingiustamente e solo perchè hanno dato il loro contributo rivoluzionario contro il terrorismo di Stato, e hanno voluto combattere sempre e ancora contro l’infamia dell’ultra cinquantennale blocco economico – finanziario - commerciale e culturale statunitense contro l’indipendenza e l’autodeterminazione di Cuba socialista .
Viva l’internazionalismo di classe !
Viva l’autodeterminazione del popolo palestinese e di tutti i popoli in lotta contro il capitalismo e l’imperialismo!
Fine dell’infame blocco usa contro Cuba socialista!
Libertà immediata per i compagni cubani prigionieri e ostaggi del governo USA!
Socialismo o morte, vinceremo!
Comitato internazionale per la Liberazione dei 5 cubani, Capitolo italiano della Rete in Difesa dell’Umanità.

 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir