Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     


CUBA
NuestrA America
ESTERI
SPORT
CULTURA




COMUNICATE
CON I
CINQUE EROI


RIFLESSIONI   FIDEL
- Il dovere d’evitare
una guerra in Corea


Cuba contro
il Blocco

Intriduzione
Capitolo-1 / Capitolo-2
Capitolo-3 / Capitolo-4
Capitolo-3-2 /Capitolo-3-3
Capitolo-3-4



         Capitolo
1 | 2 | 3 |
4 | 5 | 6
7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
13 | 14 |
15 | 16 | 17
1819 | 20 | 21 | 22

23 | 24 | 25

- PAROLE DI FIDEL 
 

SPECIALI IE GI
-
Conversazioni con
Fidel Castro: I pericoli
di una Guerra Nucleare


• 
Fino alla
   Vittoria Sempre

Sito Web di Ernesto CHE Guevara
di una Guerra Nucleare

A giro di Posta
avuelta@granmai.cip.cu

 

 

E S T E R I

 L'Avana. 22 Ottobre 2014

   

Italiani contro il blocco a Cuba
• E per i tre cubani antiterroristi detenuti negli Stati Uniti

Carmen Oria

Contro un ingiusto e anacronistico blocco economico, commerciale e finanziario e per la libertà dei Tre tra i Cinque Cubani ingiustamente detenuti nelle carceri statunitensi, nella capitale d’Italia si sono svolti i “Tre Giorni Non stop per Cuba”, organizzati dall’Associazione di Amicizia “La Villetta”.

Numerose personalità del mondo della politica, del giornalismo, della cultura e religioso opinarono che il foro è stato uno dei più grandi eventi europei contro l’embargo che da 53 anni colpisce lo sviluppo di Cuba;  e per la libertà di  Gerardo Hérnandez, Antonio Guerrero e Ramón Labañino, gli  eroi cubani impegnati contro il terrorismo.

Loro che operavano per fermare la mano assassina che ha ucciso migliaia di innocenti -tra questi- l’italiano Fabio Di Celmo, sono ancora detenuti nelle carceri nordamericane in violazione anche delle stesse leggi degliStati Uniti d’America.

La vice ministra per l’Agricoltura Moraima Céspedes, il Direttore degli allevamenti di Cuba Aldain Garcia, assieme all’ambasciatrice Milagros Carina Soto Agüero hanno illustrato progetti e programmi di sviluppo e di un migliore benessere per il popolo cubano; e hanno sottolineato che l'isola, nonostante il blocco ha già sconfitto i flagelli della povertà estrema e della fame.

Il presidente de “La Villetta” Luciano Iacovino ha manifestato il suo compromesso di continuare en la lotta per la difesa delle conquiste della Rivoluzione cubana;  per  la chiusura del vergognoso lager di Guantanamo, territorio che deve essere riconsegnato al popolo cubano;  e per sostenere la Rivoluzione Bolivariana in Venezuela che ha aperto le porte a grandi trasformazioni progressiste in tutto il Latinoamerica.

La Ministra Consigliera dell’Ambasciata della Repubblica Bolivariana del Venezuela Maria Marcela Khan Fernandez era presente tra gli invitati d’onore.

Durante le tre giornate  è stata dimostrata la grande solidarietà de La Villetta verso l’Isola caraibica che anche quest’anno ha inviato un container con aiuti per la sanità e la scuola.

Intanto si stanno preparando gli aiuti per il prossimo container e per la campagna per la costruzione di Consultori Medici e spazi per l’infanzia nella provincia di Artemisa.

L’incontro ha dato prova attraverso i dibattiti e gli spettacoli, con la adesione di importanti artisti italiani e cubani, che un mondo migliore è possibile, urgente e necessario.

Tra le associazioni che hanno sostenuto le “Tre Giornate”: comitato per i 5 Cubani “Fabio Di Celmo”, Consorzio TeleAmbiente, Agenzia Giornalistica Televisione Italiana, Italia-Cuba, Associazione Internazionale di Amicizia e Solidarietà con i Popoli, Artiglio Calcio, Società Sportiva Tor di Quinto, Centro Sociale La Strada, Casetta Rossa, PromoCaraibi, Angulo Cubano, Lado Cubano.
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir