Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     


CUBA
NuestrA America
ESTERI
SPORT
CULTURA




COMUNICATE
CON I
CINQUE EROI


RIFLESSIONI   FIDEL
- Il dovere d’evitare
una guerra in Corea


Cuba contro
il Blocco

Intriduzione
Capitolo-1 / Capitolo-2
Capitolo-3 / Capitolo-4
Capitolo-3-2 /Capitolo-3-3
Capitolo-3-4



         Capitolo
1 | 2 | 3 |
4 | 5 | 6
7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12
13 | 14 |
15 | 16 | 17
1819 | 20 | 21 | 22

23 | 24 | 25

- PAROLE DI FIDEL 
 

SPECIALI IE GI
-
Conversazioni con
Fidel Castro: I pericoli
di una Guerra Nucleare


• 
Fino alla
   Vittoria Sempre

Sito Web di Ernesto CHE Guevara
di una Guerra Nucleare

A giro di Posta
avuelta@granmai.cip.cu

 

 

E S T E R I

 L'Avana. 14 Ottobre 2014

   

La CELAC ha denunciato nella ONU il programma sovversivo ZunZuneo

Alcuni mesi fa dei media degli Stati Uniti  rivelarono l’applicazione di un servizio di messaggeria per cellulari nelle reti sociali, destinato alla destabilizzazione dell’Isola.

Nazioni Unite  - La Comunità degli Stati  Latinoamericani e Caraibici (Celac) ha denunciato l’utilizzo delle moderne tecnologie dell’informazione e la comunicazione per attaccare i paesi, com’è avvenuto con il programma nordamericano ZunZuneo applicato a Cuba.

Vediamo con preoccupazione gli articoli della stampa sul caso, che rappresenta un uso illecito di queste tecnologie, ed in particolare i media sociali, ha avvertito la delegazione della Costa Rica, intervenendo nella Seconda Commissione dell’Assemblea Generale della ONU a nome del blocco regionale di 33 nazioni.

Il paese centroamericano, che presiede la CELAC quest’anno, ha sottolineato l’importanza di utilizzare i pass avanti in materia d’informazione e comunicazione per  promuovere l’intesa tra gli Stati e stimolare la realizzazione degli obiettivi di sviluppo accordati a livello mondiale.

Alcuni mesi fa dei media degli Stati Uniti  rivelarono l’applicazione di un servizio di messaggeria per cellulari nelle reti sociali, destinato alla destabilizzazione dell’Isola.

“Riconosciamo che  l’uso illegale delle moderne tecnologie dell’informazione e la comunicazione ha un impatto negativo nei paesi e per i cittadini, per cui la CELAC esprime la sua ferma condanna per questa violazione delle leggi internazionali e per il loro uso contro uno dei suoi membri”, ha detto ancora Costa Rica.

Il programma dell’Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale è stato attivo sino al 2012 con una spesa di milioni di dollari dei contribuenti nordamericani per sovvertire l’ordine politico, economico e sociale scelto dal popolo di Cuba.

Nella  Seconda Commissione, incaricata dei temi economici e finanziari, la delegazione della Costa Rica ha insistito che la comunità, fondata nel 2011, vede nelle moderne tecnologie  uno strumento per il progresso umano, l’inclusione sociale e la crescita economica.

I nuovi  media del settore dell’informazione e la comunicazione devono giocare un ruolo chiave per migliorare la copertura e la qualità dell’educazione e la salute e per promuovere l’equità di genere, la diversità e i diritti fondamentali, ha precisato ancora (PL / Traduzione GM – Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir