Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     

C U L T U R A

  L'Avana. 12 Novembre 2014

   

Il ricordo di Yasser Arafat nel decimo anniversario della sua morte

Migliaia di persone si sono riunite nella sede del governo palestinese a Ramala.

Tra canti d’esaltazione del dirigente, considerato il leader del nazionalismo palestinese, i partecipanti alla cerimonia hanno ricordato  “Abu Amar”, nome di guerra di Arafat, portando immagini con la moschea di Al Aksa sul fondo.

Centinaia di bandiere palestinesi e soprattutto del movimento Al Fatah di cui era leader, e della Svezia, paese che ha riconosciuto lo stato della Palestina,  hanno ondeggiato dalle prime ore del giorno. 

In una giornata calda di sole, insolita per novembre, la commemorazione si è svolta a mezzogiorno, in un’atmosfera di festa e la partecipazione di famiglie intere, con diversi agenti della sicurezza in tutta la città considerata la capitale amministrativa della Cis Giordania.

Poco prima dell’inizio di discorsi, funzionari palestinesi hanno posto corone di fiori davanti alla tomba mausoleo del defunto Arafat, che morì in un ospedale a Parigi,  situata nel cortile principale della “Mukata”.

Le “kufías”, i grande fazzoletti neri e bianchi, come quello  che copriva abitualment Arafat, erano visibili tra la folla che ha cantato in coro come ai tempi del mitico “Raís”:

Con il sangue e l’anima difenderemo la Palestina (PL/EFE/foto AP- Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir