Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     

C U L T U R A

  L'Avana. 4 Novembre 2014

   

È morto il Presidente della
Società Dante Alighieri, Ambasciatore
Bruno Bottai

È con immenso dolore che la Società Dante Alighieri comunica la triste notizia della scomparsa  del proprio Presidente, l’Ambasciatore Bruno Bottai.

La Camera ardente sarà allestita a Roma,  in Palazzo Firenze, sede della Società Dante Alighieri in Piazza Firenze 27, domani 4 novembre dalle ore 10 alle 19, e la cerimonia funebre si svolgerà mercoledì 5 novembre, alle ore 10, nella chiesa di S. Maria in Trastevere.

L'Ambasciatore Bruno Bottai era nato a Roma il 10 luglio 1930. All’età di soli 24 anni era entrato in carriera diplomatica per concorso, rivestendo presto la carica di  Vice Console a Tunisi e Secondo Segretario alla Rappresentanza Italiana presso la nascente Comunità Europea dal 1958 al 1961; ha continuato a seguire in particolare gli sviluppi europei negli anni di servizio presso la Segreteria Generale del Ministero quale Capo del Servizio Coordinamento (1961- 66) e poi alla Presidenza del Consiglio quale Consigliere diplomatico del Presidente (1970 - 72). Gli anni ’70 lo hanno visto prima Capo Servizio Stampa della Farnesina (1972-76), poi  Ambasciatore presso la S. Sede (1979 – 81), carica rivestita una seconda volta, dal 1994 al 1997, a chiusura di carriera. Ambasciatore di grado nel maggio 1981, ebbe successivamente gli incarichi di Direttore Generale degli Affari Politici (1981 - 85), Ambasciatore a Londra (1985 - 87) e Segretario Generale della Farnesina (1987 - 94).

Dall'aprile del 1995 ad oggi, l’Ambasciatore ha profuso il massimo impegno per rinnovare la più antica e illustre Istituzione italiana che opera in Italia e nel mondo per la diffusione della nostra cultura.

Sotto la sua guida la “Dante” ha avviato progetti innovativi quali la certificazione PLIDA, l’Attestato ADA, la rete Internet e non ultimo il nuovo Statuto, che parifica la “Dante” alle ONLUS. La sua visione della politica culturale dell'italiano all'estero si è concentrata nel favorire i rapporti tra la “Dante” e la Farnesina nell'ambito di un sistema integrato che, pur nelle ridotte risorse economiche, permettesse di collaborare a livello internazionale con la nostra rete diplomatica.

Meritati i successi e i ringraziamenti da parte della Presidenza della Repubblica (Medaglia d’oro) e del Ministero dei Beni Culturali (Medaglia d’oro), e all'estero, con il Premio Principe delle Asturie consegnato dall'attuale Re di Spagna Filippo VI.

La Società Dante Alighieri, dedicata all’insegnamento della lingua e della cultura italiana nel mondo, è presente in Cuba da molti anni.

Il suo presidente è lo storiografo della capitale cubana, Prof. Eusebio Leál e la sede è ubicata nella Casa Garibaldi de L’Avana Vecchia, con la direzione della signora Giuseppina Moscatelli.

Le più sentite condoglianze alla famiglia e agli amici. (GM)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir