Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     

C U L T U R A

  L'Avana. 2 Aprile  2014

   

Le  porcellane dipinte da un’artista italiana

Per la prima volta si espone a  Camagüey, Città Patrimonio Culturale dell’Umanità, una collezione di  28 porcellane dipinte dell’artista italiana Antonella Falcioni, riporta  l’agenzia Prensa Latina.

Annerys Fernández, direttrice del Museo Provinciale Ignacio Agramonte di questa città, situata a 570 chilometri a est da L’Avana, ha precisato in una conferenza stampa che con la mostra intitolata “Sogni su porcellana”, è stata riaperta la sala transitoria dell’istituzione dopo trent’anni di chiusura.

La specialista ha detto che questo “luogo di pastori e di cappelli”, come scrisse il Poeta Nazionale Nicolás Guillén, raccoglie la più grande collezione d’arte decorativa di Cuba, alla quale ora si aggiunge, se pur temporaneamente, una varietà di pezzi della creatrice italiana che applica magistralmente la pittura sulla ceramica.

Opere come “Il bacio dell’angelo”, “Ritratto di bambina” e “Rose bianche su tazza”, fanno parte della raccolta eseguita con sette differenti tecniche nelle quali ha usato il rilievo e l’oro, brillante e opaco.

La Falcioni ha detto che in Italia chi dipinge su porcellana non lo fa in altri modi e chi lavora su tela ugualmente non lavora con la ceramica, anche se esistono alcune eccezioni.

“Dopo la mia prima visita a Cuba, mi sono interessata alla tela, ma anche alla porcellana, un’espressione pittorica che necessita di molta scuola”, ha detto.

Il critico d’arte Juan Carlos Mejías ha assicurato che l’esposizione di Antonella Falcioni è il risultato dei sogni dell’artista, dipinti e smaltati su elementi in porcellana”. ( Traduzione Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir