Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     

C U L T U R A

  L'Avana. 24 Settembre  2014

   

La UNESCO segnala il contributo cubano al progetto la Rotta dello Schiavo
• Ali Moussa, a capo del Progetto La Rotta dello Schiavo ha
segnalato l’appoggio di Cuba a questa iniziativa

Prensa Latina

Il capo del progetto La Rotta dello Schiavo della  UNESCO, Ali Moussa, ha segnalato il contributo di Cuba a questa iniziativa, il cui obiettivo è mostrare il flagello della tratta e l’impronta africana nel mondo.

Il progetto La Rotta dello Schiavo, presentato da Haiti e da vari paesi  dell’Africa, è stato presentato ufficialmente nel 1994 a Roma, per far conoscere le cause e le conseguenze di questo traffico di esseri umani.

“Cuba è membro di questo programma dagli inizi e conta su un comitato nazionale molto attivo, che ha svolto un importante lavoro d’investigazione e preservazione dell’eredità africana” ha detto  Moussa a Prensa Latina ed ha ricordato che inCuba c’è un museo della schiavitù, creato nel 2009 a Matanzas, il più grande del suo genere in America, dove si espongono oggetti, illustrazioni, testi  e opere d’arte con i quali si spiega questo triste fenomeno.

La UNESCO ha giocato un ruolo cruciale per far sì che si riconoscesse la Tratta come un Crimine contro l’Umanità, durante la Conferenza Mondiale contro il Razzismo, effettuata a Durban nel 2001.

In occasione del XX anniversario del programma quest’anno l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, ha organizzato una serie di incontri tra i quali una tavola rotonda e concerti di jazz, góspel e percussioni.

Inoltre è stata inaugurata un’esposizione di pittura e scultura cubana nel Circolo dei Delegati della UNESCO, che ha contato con la partecipazione di diplomatici di paesi africani e latinoamericani.

L’ambasciatore cubano in Francia, Héctor Igarza, ha ricordato i vincoli storici tra il suo paese e l’Africa e i vincoli d’amicizia e solidarietà che esistono dal trionfo della Rivoluzione, nel 1959.

Igarza ha dichiarato che migliaia di africani hanno studiato a Cuba e decine di migliaia di lavoratori cubani hanno prestato la loro collaborazione in questo continente nei settori della salute e dell’educazione soprattutto. (PL / Traduzione GM – Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir