Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5  

     

C U L T U R A

  L'Avana. 8 Agosto  2014

   

“Fidel es Fidel”, la nuova esposizione del regista cubano Roberto Chile

Deisy Francis Mexidor  

Il regista di documentari e fotografo cubano Roberto Chile ha affermato che la sua nuova esposizione  dedicata al leader storico della Rivoluzione, Fidel Castro, permetterà  allo spettatore un nuovo incontro con uno statista di taglia mondiale.

La mostra “Fidel es Fidel”, a proposito della celebrazione dei suoi 88 anni il prossimo 13 agosto, sarà inaugurata oggi martedì 12, nel Memoriale José Martí, a L’Avana.

José Martí,   88 anni n,one ico "È un insieme di immagini  fotografiche scattate soprattutto nel 2010, anche se ce ne sono alcune del 2005, 2006 e 2012", ha detto Chile a Prensa Latina.

Il regista che per 25 anni ha avuto il compito di registrare l’immagine in movimento di Fidel, di recente ha lasciato in riposo la cinepresa ed ha scelto la macchina fissa per fermare nel tempo il simbolo epico di un uomo che è icona di coloro che lottano tutta la vita.

“La stella di Fidel”, “Hacia el porvenir”, “Comandante en Jefe”, “Guerrillero del Tiempo”, “A la luz del Che” ed “Eterno Baraguá”, sono alcune delle istantanee che formano la mostra che "si adegua in quantità di immagini e dimensioni, allo spazio espositivo scelto", ha commentato.

Poi ha segnalato che anche se la expo è stata concepita per i cubani, si presenterà simultaneamente a l’Avana e nella Galleria Art Stalker di Berlino, in Germania.

"E in questi due luoghi si proietteranno audiovisivi che ricordano momenti molto importanti dell’opera rivoluzionaria di Fidel nella storia e la sua relazione con il popolo”.

Oltre alle fotografie si esibiranno due opera eseguite da Chile e dal pittore cubano Ernesto Rancaño, cosa che aggiungerà una componente lirica alla mostra, che resterà aperta al pubblico sino al prossimo 13 settembre.

Si potrà anche apprezzare un piccola scultura in bronzo ispirata ad una fotografia più emblematica della mostra: un berretto come quello che indossava Fidel il 18 settembre del 2010 durante la manifestazione per il 50º anniversario dei Comitati di Difesa della Rivoluzione, la più popolare organizzazione di massa del paese.

Il berretto è fuso in bronzo e sostenuto da una base che simula la pietra.

È una scultura realizzata da  Daniel Torres con la collaborazione di Andrés González,  tutti e due scultori cubani.

Chile ha aggiunto, parlando del suo lavoro, che c’è una fotografia a colori stampata su tela: “La stella di Fidel”, che misura più di due metri per ogni lato e sarà collocata al centro della sala circondata da felci e altre piante che incoronano l’esibizione del verde vivo della nostra vegetazione.

Poi ci sono altre due fotografie a colori e in gran formato, otto immagini di Fidel in bianco e nero  50x 80, e tre foto di dettagli di 50x33, sempre in bianco e nero.

In quanto al nome della mostra, Roberto Chile ha detto che “Fidel es Fidel”, che  è una frase del presidente cubano Raúl Castro, riassume tutta la grandezza della sua personalità. ( Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Pelayo Terry Cuervo / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2013. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir