Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5 

     

C u b a

                                    L'Avana. 3 Ottobre 2014

 

Il Fondo Mondiale contro SIDA, malaria e tubercolosi ha lodato il contributo di Cuba alla salute nell’emisfero

Nonostante il blocco imposto dagli Stati Uniti da più di mezzo secolo.

Le autorità del Fondo Mondiale di lotta contro il SIDA, la tubercolosi e la malaria hanno segnalato il decisivo contributo di Cuba al miglioramento degli indici di salute dell’America Latina e dei Caraibi , durate la Quarta Sessione di Scambio tra la OPS e il Fondo Mondiale, che si è svolta nell’ambito del 53º Consiglio Dirigente dell’ Organizzazione Panamericana della Salute, che si è appena svolto a Washington.

Presieduta dalla Dott. Carissa Etienne, direttrice della OPS, la riunione è stata uno spazio di discussione sui passi avanti e sulle prospettive nell’eliminazione della trasmissione materno- infantile del VIH e della sifilide e sullo sradicamento della malaria e della tubercolosi nella regione Latinoamericana e Caraibica.

Per decisione del Segretario Permanente Interino del Fondo Mondiale, Dr. Kevin Harvey, è stata la delelegazione cubana la selezionata ad inaugurare il dibattito, in virtù dell’ esperienza dell’Isola nell’affrontare queste malattie.

Il primo vice ministro del MINSAP cubano, Dr. José Ángel Portal Mirando, che presiedeva la delegazione cubana, ha ringraziato per l’invito a partecipare all’incontro ed ha riferito che la base dei successi dell’Isola in questo campo radica nell’esistenza di un sistema di salute  gratuito e accessibile per tutti, con un’amplia partecipazione sociale comunitaria e intersettoriale.

“In Cuba disponiamo del capitale umano necessario ad alto livello professionale e a questo va aggiunto che da 5 decenni si sviluppa l’implementazione delle campagne e dei programmi nazionali per l’eliminazione,  la riduzione e il controllo delle malattie infettive,  oltre al contributo per lo sviluppo dell’industria farmaceutica e biotecnologica che fanno risparmiare a Cuba milioni di dollari.

Tutto questo nonostante il blocco imposto dagli Stati Uniti da più di mezzo secolo, blocco che incrementa le difficoltà per accedere a fonti di finanziamenti e alle risorse necessarie al popolo cubano.

I partecipanti, tra i quali la dottoressa  Mirta Roses Periago, Rappresentante dell’America Latina e dei Caraib e la Giunta di Direzione, hanno lodato il ruolo di Cuba nel contributo al miglioramenti degli indici di salute nel continente e nel trattamento del VIH e di altre malattie, ed hanno definito eccellente il lavoro del personale di salute cubano e la sua disposizione permanente a condividere esperienze con i colleghi della regione, per implementare una strategia di prevenzione indirizzata alle popolazioni più colpite.

Il Fondo Mondiale di lotta  contro il SIDA, la tubercolosi e la malaria, organizzazione finanziaria internazionale creata nel 2002, si trova attualmente nel processo di un nuovo modello di finanziamento che privilegia le strategie d’investimento e aiuto per le comunità più sfortunate. (Sezione d’Interesse di Cuba a Washington / Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Lázaro Barredo Medina / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2012. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir