Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5 

     

C u b a

                                    L'Avana. 2 Dicembre 2014

 

Bentornati i campioni nella Patria!

In coincidenza con le celebrazioni per il 58º anniversario dello sbarco del Granma, la massima direzione del  paese ha ricevuto a nome del popolo, l’ultimo gruppo di atleti che hanno partecipato ai Giochi di Veracruz 2014.

Granma - Foto:Estudio Revolución

Raúl riceve l’ultimo gruppo di atleti che hanno partecipato ai JCC Veracruz 2014.
Raúl riceve l’ultimo gruppo di atleti che hanno partecipato ai JCC Veracruz 2014.

Il Presidente dei Consigli  di Stato e dei Ministri, Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, ha ricevuto nle prime ore della notte di lunedì 1º dicembre, nel  terminale 5 dell’Aeroporto Internazionale José Martí, l’ultimo gruppo di atleti, allenatori, arbitri, personale medico, federativi e dirigenti dell’Inder, che hanno partecipato ai  XXII Giochi  Centroamericani e dei Caraibi, Veracruz 2014.

Ai piedi della scaletta  dell’aereo, il Generale d’Esercito e il  membro del Burò Politico Miguel Díaz-Canel Bermúdez, primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, con José Ramón Fernández, titolare del Comitato Olimpico Cubano, hanno offerto un cordiale benvenuto  ed hanno chiacchierato con diversi campioni della lotta libera e greco romana, del pugilato, della pallavolo e del remo tra le varie discipline.

In coincidenza con le celebrazioni per il 58º anniversario dello sbarco del Granma a Las Coloradas, la massima direzione  del paese, che ha conversato anche i presentatori della televisione cubana accreditati ai Giochi, ha ricevuto gli atleti a nome del popolo che ogni giorno ha seguito con passione le gare sino a notte fonda.

Il portabandiera della delegazione cubana, il multi-campione e medaglia d’oro centro americana, Mijaín López Núñez, ha espresso a nome degli sportivi l’allegria di ritornare in Patria dopo aver guadagnato la medaglia della dignità, ed ha ringraziato il popolo per aver reso possibili quei momenti d’intense emozioni.

Poi ha ribadito che: “Stare a Cuba con la nostra Rivoluzione è il più grande orgoglio che può sentir un atleta”.

Il primo vicepresidente cubano Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha segnalato nel suo intervento che:  “Molte volte la storia ci si presenta attraverso simboli, e che è simbolico in maniera speciale che all’alba di un nuovo anniversario dello sbarco del Granma e della costituzione delle nostre invitte e gloriose Forze Armate Rivoluzionarie, voi tornate in Patria vittoriosi e degni! Il nostro popolo vi riceve con tutto l’affetto, il rispetto e l’ammirazione”, ha aggiunto ed ha segnalato che: “Con questo trionfo nei Giochi Centroamericani e dei Caraibi,  il nostro paese è tornato sulla cima più alta dell’olimpo della regione e dimostra che il movimento sportivo cubano, in pieno perfezionamento, in piena attualizzazione,  ha già una nuova sfornata, una nuova generazione di sportivi che hanno fatto loro il legato storico del nostro movimento sportivo nella Rivoluzione.

Questi giovani, ha aggiunto Díaz-Canel,  stanno già scrivendo la loro propria storia e sono pronti per ottenere nuove vittorie per la Patria, la Rivoluzione e il nostro socialismo.

Non ci lasciamo abbagliare con la vittoria, ha sottolineato e immediatamente cominciamo le analisi delle esperienze che ci hanno apportato questi Giochi  Centroamericani, e immediatamente cominceremo anche la preparazione per gli impegni e le sfide future, e in particolare per i Giochi Panamericani del prossimo anno a Toronto.

Benvenuti i campioni nella Patria”, ha concluso.

Erano presenti al ricevimento ufficiale l’Eroe della Repubblica di Cuba, Fernando González Llort, vicepresidente dell’Istituto di Amicizia con i Popoli e altri dirigenti.

( Traduzione GM – Granma Int.)

 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Lázaro Barredo Medina / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2012. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir