Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5 

     

C u b a

                                    L'Avana. 26 Gennaio 2015

 

Scienza e coscienza

Con lo sguardo posto sul miglioramento della qualità dell’educazione, sopratutto in questo corso scolastico nel quale si stanno implementando vari adeguamenti nell’educazione cubana, inizia oggi il XIV Congresso Internazionale Pedagogia 2015.

Lissy Rodríguez - Foto: Juvenal Balán

Bambini. L’incontro servirà come piattaforma di dibattito e scambio su temi dell’educazione a tutti i livelli.
Bambini. L’incontro servirà come piattaforma di dibattito e scambio su temi dell’educazione a tutti i livelli.

Quando in un Congresso di Pedagogia (2003) il leader storico della Rivoluzione, Fidel Castro, affermò che lo sviluppo della nostra educazione avrebbe avuto un’enorme connotazione  politica, sociale e umana, nel mezzo di una battaglia in cui le idee erano lo strumento principale per salvare l’umanità, stava assegnando agli educatori la responsabilità in quel cammino verso la conoscenza e lo sviluppo delle idee, che ha nell’attualità più vigenza che mai prima.

Oggi pomeriggio, lunedì 26 gennaio, inizia il Congresso Internazionale Pedagogia 2015 —la 14ª edizione dalla prima del 1986, con una conferenza speciale di Ela Elsa  Velázquez Cobiellas, ministra d’Educazione di Cuba, e una serata di  gala culturale nel teatro Karl Marx, dove si presenteranno 500 studenti  dell’insegnamento generale e del sotto sistema d’educazione artistica, per esporre lo sviluppo dell’Isola in questa materia.

La dottoressa Eva Escalona, presidentessa del Comitato Scientifico del Congresso ha detto  a Granma che: “Nel nostro paese si dà molta importanza all’introduzione dei risultati delle investigazioni per trasformare la realtà educativa, perchè non restino su un piano teorico, ma riescano a potenziare una trasformazione nell’aula, nella scuola, nel municipio...

“Con lo sguardo posto al miglioramento della qualità dell’educazione e in particolare in questo corso scolastico nel quale si stanno implementando vari adeguamenti nell’educazione cubana, come la flessibilità nell’organizzazione scolastica, è di vitale importanza che si possa dimostrare scientificamente perchè sono necessari questi cambi, perchè dobbiamo farli in questo modo e come funzionano le trasformazione nei distinti contesti educativi. 

Oggi cominciano i corsi pre-Congresso impartiti da prestigiosi docenti e investigatori, relazionati all’inclusione educativa, al perfezionamento dell’educazione ambientale, alle sfide dell’educazione artistica nella scuola cubana attuale ed ai problemi e alle prospettive dell’alfabetizzazione nel XXI secolo, tra i tanti temi.

Inoltre inizieranno le esposizioni di imprese specializzate nazionali e straniere che potranno esporre e commerciare le produzioni, i servizi e i materiali relazionati con le tematiche del Congresso.

Una trentina di paesi hanno confermato la loro partecipazione all’appuntamento nel Palazzo delle Convenzioni de L’Avana,  al quale parteciperanno più di 25.000 delegati e si presenteranno 2034 lavori di 4344 autori.

Simultaneamente si realizzeranno la riunione dei Rettori delle Università dell’Angola, coordinato dal Ministero d’Educazione Superiore, il XX Congresso della Confederazione degli Educatori americani e l’Assemblea delle Associazioni degli Educatori dell’America Latina e dei Caraibi (Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Lázaro Barredo Medina / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2012. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir