Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5 

     

C u b a

                                    L'Avana. 23 Ottobre 2014

 

Il blocco yanquee danneggia i
servizi  marittimi

Margarita Valdes Rabi

Il turismo delle navi da crociera  ha smesso di apportare circa  150 milioni di dollari, per  colpa dell’illegale blocco imposto dagli Stati Uniti che impedisce l’arrivo di migliaia di turisti.

Norberto Pérez, direttore esecutivo di Aries Transporte, impresa che gestisce l’entrata dei turisti per questa via, ha detto che la restrizione colpisce i guadagni per le prestazioni dei servizi marittimi alle navi che giungono nell’Isola.

Il dirigente ha puntualizzato che i porti turistici ricevono piů di mille scali ogni anno, ma che a Cuba gli scali nel 2013 sono stati solo duecento, perchč la maggioranza degli operatori sono statunitensi e non attraccano a Cuba, per eviatere le sanzioni della Legge extraterritoriale Torricelli.

In quasi 20 anni d’esistenza, questa normativa illegale che č stata aggiunta al blocco contro Cuba, č costata al turismo delle crociere almeno 2000 milioni di dollari, perchč proibisce l’arrivo negli Stati Uniti delle navi che hanno attraccato prima a Cuba, per almeno sei mesi.  (Traduzione GM - Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Lázaro Barredo Medina / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2012. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir