Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5 

     

C u b a

                                    L'Avana. 22 Gennaio 2015

 

Comunicato della delegazione cubana
• Il 21 gennaio  si č svolto un incontro per la realizzazione delle conversazioni sulla migrazione, in un ambiente costruttivo, tra le delegazioni degli Stati Uniti e di Cuba, nel Palazzo delle Convenzioni de L’Avana

CubaMINREX - Foto: Juvenal Balán

Il 21 gennaio del 2015, si č svolto un nuovo incontro per la realizzazione delle  conversazioni sulla migrazione, tra le delegazioni degli Stati Uniti e di Cuba, presiedute rispettivamente dal vice segretario assistente per i Temi  dell’ Emisfero Occidentale del Dipartimento di Stato, Edward Alex Lee, e dalla direttrice generale degli Stati Uniti del Ministero delle Relazioni Estere, Josefina Vidal Ferreiro.

L’incontro per le conversazioni sulla migrazione.
L’incontro per le conversazioni sulla migrazione.

Nella riunione che si č svolta in un ambiente costruttivo, sono stati valutati dˇversi aspetti come le relazioni migratorie, includendo il compimento degli accordi vigenti, l’emissione  dei visti per i migranti e le visite temporanee, i risultati delle azioni intraprese dalle due parti per affrontare l’emigrazione illegale, il contrabbando di persone e la frode dei documenti.

La delegazione di Cuba ha espresso soddisfazione per le recenti realizzazioni di un incontro tecnico tra il servizio dei Guardacoste degli USA e le Truppe Guarda Frontiere di Cuba, che realizzano scambi sulle misure che contribuiscono ad un’implementazione piů efficace degli accordi migratori e i procedimenti di ricerca e salvataggio adottati dai due paesi.

Di fronte alla permanenza della politica dei “piedi asciutti, piedi bagnati”, e della Legge di Ajuste Cubano, la delegazione cubana ha reiterato la sua preoccupazione per la loro vigenza che, oltre ad attentare contro il testo  e lo spirito degli accordi migratori, continuano ad essere lo stimolo principale della migrazione illegale, del traffico dei migranti e dell’entrata irregolare negli Stati Uniti  da terzi paesi, di cittadini cubani che viaggiano legalmente all’estero.

I rappresentanti cubani hanno ratificato la loro profonda preoccupazione per la situazione in cui si trova la Sezione d’Interesse di Cuba a Washington e in particolare l’ufficio consolare  che, come risultato del blocco, č prossimo a compiere un anno senza servizi bancari. Questo provoca gravi danni ai servizi che si devono prestare ai cubani residenti negli Stati Uniti ed ai cittadini nordamericani interessati a visitare Cuba.

La delegazione cubana ha riaffermato la sua disposizione a mantenere queste conversazioni.

(CubaMINREX / Traduzione GM - Granma Int.)

 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Lázaro Barredo Medina / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2012. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir