Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5 

     

C u b a

                                    L'Avana. 19 Gennaio 2015

 

Josefina Vidal presiede per Cuba le conversazioni con gli Stati Uniti

L'Avana - La direttrice generale della sezione degli Stati Uniti del Ministero degli Esteri di Cuba, Josefina Vidal, guida la delegazione dell'Isola  che parteciperà alle  conversazioni con gli Stati Uniti che si svolgeranno il 21 e 22 gennaio nel Palazzo dalle Convenzioni, ha precisato un comunicato del MINREX.

 Il 21 gennaio inizieranno le conversazioni sulla migrazione, con la partecipazione  del  vice segretario assistente - per la parte statunitense - dell'Ufficio per i Temi dell'Emisfero Occidentale del Dipartimento di Stato, Edward Alex Lee, segnala la nota.

Questo incontro sarà uno spazio per valutare la marcia degli accordi migratori e le azioni intraprese dalle parti per affrontare l'emigrazione illegale ed il traffico di migranti, tra gli altri temi.

Il 22 gennaio si realizzerà la prima riunione sul processo di ripresa delle relazioni diplomatiche tra i due paesi, presieduta dalla segretaria assistente del Dipartimento di  Stato per la parte statunitense, per i Temi dell'Emisfero Occidentale, Roberta Jacobson.

In questo incontro si analizzeranno i principi ed i passi per ristabilire le relazioni diplomatiche e per aprire Ambasciate nei due  paesi, precisa il comunicato.

Nella stessa giornata si svolgerà una conversazione su temi bilaterali che comprendono le aree di cooperazione di temi d’interesse reciproco.

Visitano Cuba i primi congressisti degli USA

Il senatore democratico Patrick Leahy per il  Vermont, con i rappresentanti Debbie Stabenow per il Michigan, Chris Van Hollen per il Maryland, Sheldon Whitehouse per Rhode Island e Peter Welch per il Vermont , formano la delegazione di congressisti democratici degli Stati Uniti giunta a Cuba nella prima visita di legislatori di questo paese nell’Isola, da quando è stato fatto lo storico annuncio il 17 dicembre, del ristabilimento delle relazioni tra L’Avana e Washington.

Guida il gruppo il senatore democratico Patrick Leahy, uno dei legislatori più attivi nei temi di politica estera con Cuba.

“Voglio vedere come vanno i cambi e inoltre avremo l’opportunità di parlare con molta gente. Poi trasmetterò tutto questo al presidente Obama quando ritornerò”, ha segnalato Leía, uscendo dal suo hotel a L’Avana.  

Leahy, che ha visitato l’Isola diverse volte, ha ricordato d’essere venuto a Cuba un mese fa, anche se solo per trenta minuti, quando venne a ricevere  l’agente  Alan Gross,  liberato il 17 dicembre, lo stesso giorno dell’annuncio della ripresa delle relazioni tra Cuba e gli USA.

Leahy, alla guida di un altro gruppo di congressisti, era venuto a Cuba nel 2013  quando furono ricevuti dal  presidente cubano, Raúl Castro.

In questa occasione i congressisti hanno previsto di tastare le aspettative degli statunitensi e dei cubani a proposito del nuovo cambio di politica e di aiutare a sviluppare un messaggio concreto su quello che i due paesi sono disposti a fare per realizzare una relazione costruttiva.

La delegazione, formata solo da democratici, è completata dai senatori Richard Durbin (Illinois), Debbie Stabenow (Michigan) e Sheldon Whitehouse (Rhode Island) con i rappresentanti  Chris Van Hollen (Maryland) e Peter Welch (Vermont). (agenzie/ Traduzione GM /Granma Int.)

 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Lázaro Barredo Medina / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2012. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir