Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5 

     

C u b a

                                    L'Avana. 14 Dicembre 2014

 

Che niente e nessuno desvii dal cammino dell’integrazione

Il Presidente dei  Consigli di Stato e dei Ministri, Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz ha inaugurato nella mattina di oggi, 14 dicembre, il XIII Vertice  dell’ Alleanza Bolivariana per i Popoli di  Nuestra America–Trattato di Commercio dei  Popoli  (ALBA-TCP), con un richiamo a rinforzare l’unità regionale.

Il presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Generale d’ Esercito Raúl Castro Ruz, ha formalmente inaugurato il XIII Vertice dell’ALBA – TCP, nel decimo anniversario della fondazione di questo meccanismo d’integrazione  regionale.

Il presidente cubano ha ricordato che esattamente un decennio fa nacque l’allora alternativa, come risultato del lavoro politico e della volontà d’integrazione dei comandanti Hugo Chávez Frías e Fidel Castro Ruz, che furono gli artefici di quest’epoca di cambio che oggi vede protagonisti i nostri popoli  e le loro avanguardie politiche.

“In quel momento, ha ricordato  Raúl, non era stata sepolta l’ALCA, un’ invenzione degli Stati Uniti  che aveva suscitato la condanna di Nuestra America, e nello stesso tempo sorgevano governi rivoluzionari e progressisti che realizzavano i sogni degli Eroi dell’Indipendenza Latinoamericana.

Il presidente cubano ha anche fatto un’allusione ai 20 anni dal primo incontro tra  Fidel e Chávez, che fu anche la nascita di un’amicizia profonda, basata nell’identificazione delle idee e delle mete, e che ha avuto una grande influenza nella regione e nei processi d’emancipazione”.

“La creazione dell’ALBA, ha sostenuto  Raúl,  che si è poi trasformata in un trattato di commercio, è sosta anche dall’amicizia tra Venezuela e Cuba e la solidarietà dei nostri popoli sottolineata nei principi di complementarità ribaditi nella Dichiarazione Congiunta, del dicembre del 2004.

“La successiva  adesione di Nicaragua, Bolivia ed Ecuador e le incorporazioni di Dominica, Antigua y Barbuda e Santa Lucía, che arricchiscono l’alleanza con le prospettive singolari dei Caraibi, ha considerato, e questo schema d’integrazione ha ampliato le sue proiezioni, ha aggiunto ed ha anche sottolineato come una conquista l’integrazione in questo incontro di Granada y San Cristóbal y Nieves.

A proposito delle conquiste dell’Alleanza, che sono innegabili, Raúl ha detto che sono state un pilastro nell’indipendenza e la sovranità dei popoli che la formano  e che l’ALBA si è così trasformata in una piattaforma,  in cui conciliamo audaci posizioni comuni”.

“La nostra voce è ascoltata e riconosciuta in tutto il mondo, sempre in difesa delle cause più giuste”,  ha dichiarato.

Tra i risultati realizzati in questi dieci  anni, il presidente cubano ha citato anche i 3 milioni di persone che hanno recuperato la vista grazie all’Operazione Miracolo, il milione di pazienti diagnosticati e assistiti dopo lo studio genetico e psico-sociale delle persone con handicaps e i 5 milioni  di alfabetizzati con il metodo “Io sì posso”.

“Inoltre più di 23.000 medici si sono laureati, come frutto di questa collaborazione e si  riscontrano anche notevoli risultati nello sport  e la cultura”.

“Il  Sistema Unico di Compenso  Regionale, SUCRE, e la banca dell’ALBA,  ha detto ancora, con il loro principale apporto, hanno contribuito alla creazione di una nuova architettura  finanziaria della regione, ed ha segnalato che si lavora in una zona complementare ALBA – Petrocaribe- Mercosur.

La solidarietà e il sostegno al Venezuela, e la condanna alle intenzioni degli Stati Uniti che vogliono sanzionare questo paese, sono state sottolineate nel discorso di Raúl.

Nonostante le minacce, il Governo Bolivariano continua ad avanzare nonostante la resistenza di coloro che cospirano e destabilizzano l’alleanza con le poderose forze interne ed esterne, per cercare di sviare dal cammino e schiacciare i popoli.

(Traduzione GM- Granma Int.)

 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Lázaro Barredo Medina / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2012. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir