Prigionieri Politici dell'Impero| MIAMI 5 

     

C u b a

                                    L'Avana. 11 Dicembre 2014

 

Mille ragioni per festeggiare

Tra queste si sottolinea che Cuba è un esempio per la protezione dell’infanzia, come ha indicato la UNICEF.

Granma – Foto : Archivio

L’educazione universitaria con uguali opportunità per tutti, è un altro diritto dei giovani cubani. UNESCO pone Cuba al 16º posto per il suo indice di sviluppo nell’educazione.
L’educazione universitaria con uguali opportunità per tutti, è un altro diritto dei giovani cubani. UNESCO pone Cuba al 16º posto per il suo indice di sviluppo nell’educazione.

Numerosi bambini, giovani e membri delle organizzazioni di massa sono stati protagonisti delle celebrazioni nell’Isola, del Giorno dei Diritti Umani.

Piazze e parchi di tutto il paese sono stati sede di diverse attività, tra le quali si segnalano le giornate di riflessione e dibattito nei centri universitari.

L’’accesso alla tecnologia dell’informazione e le comunicazioni, che nel nostro paese sono beni al servizio del popolo, le possibilità di connettersi a Internet, che oggi si facilitano e a cui si danno priorità nei centri e nelle istituzioni d’interesse sociale e comunitario, così come lo scontro alla sovversione praticata con l’uso di questi mezzi, sono stati alcuni dei temi analizzati.

Sono proprio le nuove generazioni,  che sono tra i gruppi prioritari nelle politiche sociali,  che hanno alzato le voci nel giorno in cui ci sono state vendite di libri, balli e incontri sportivi.

Tra le ragioni per festeggiare, c’è quella che “Cuba è un esempio nella protezione dell’ infanzia”, come ha sottolineato la UNICEF, mentre un altro organismo internazionale,  UNESCO, nella sua più recente Relazione Mondiale sullo sviluppo dell’educazione per tutti del 2012, ha posto Cuba al 16º posto per il suo indice di sviluppo dell’educazione.

Sono più di 1.800.000 gli studenti nelle aule dell’insegnamento generale in questo anno scolastico, e altri 200.000 giovani studiano nelle facoltà universitarie. 

Oltre a queste conquiste, inoltre si segnala il baso tasso di mortalità infantile che nel 2013 è stato del 4.2 per ogni 1.000 nati vivi contro 60, che era  il tasso esistente del 1960 . Inoltre la speranza di vita alla nascita è di 78.45 anni.

Cuba è un paese con un alto sviluppo umano, in accordo con il rapporto di sviluppo umano 2014 del PNUD, e occupa il 44º posto a livello mondiale. 

In questo incidono parametri come un’ampia copertura nella sicurezza e l’assistenza sociale.

Altri aspetti rilevanti che mostrano il lavoro dell’Isola in materia di Diritti Umani sono i passi avanti nella partecipazione sociale della donna e la sua rappresentatività nell’ esercizio del potere. Va risaltato il fatto che isola occupa  il terzo posto a livello mondiale per il numero di donne parlamentari, come ratifica la relazione dell’Unione Interparlamentare del 2012 ( Traduzione GM – Granma Int.)
 

STAMPARE QUESTO MATERIALE


Direttore Generale: Lázaro Barredo Medina / Direttore Editoriale: Gustavo Becerra Estorino
Granma Internacional Digital: http://www.granma.cu/
E-mail informacion@granmai.cip.cu
 

Spagnolo | Inglese | Francese | Portoghese | Tedesco
© Copyright. 1996-2012. Tutti i Diritti Riservati. Granma Internazionale / Digitale. Repubblica di Cuba

Subir